diritti,  Poste Italiane Spa

Poste Italiane deve rispettare i diritti dei richiedenti asilo: anche il Tribunale di Roma lo conferma

I richiedenti asilo hanno diritto all’apertura di un conto corrente di base, anche quando sono in attesa del rilascio del permesso di soggiorno o dell’incontro con la Commissione territoriale.
DECRETO DEL TRIBUNALE


La decisione è assai importante, perché costituisce la conferma di un diritto già stabilito dal Testo unico bancario dlgs385/1993, dal DECRETO ministero economia e finanze 70/2018 e da comunicazioni interne delle stesse Poste Italiane ( n.129/2019 e n.76/2020), ma quasi sempre inapplicato. Il tribunale di Roma, il 21 dicembre 2020, tramite un decreto “inaudita altera parte” (cioè una decisione preventiva senza il bisogno di sentire Poste Italiane Spa, ordina l’apertura del conto indicando con chiarezza che il rifiuto opposto dalle Poste e dalle Banche all’apertura del conto corrente di base ai richiedenti asilo (anche quando muniti della sola ricevuta di permesso) è illegittimo e costituisce discriminazione.
Alleghiamo la sentenza, che consigliamo a tutti gli interessati di stampare e portare con sé, per farne un omaggio all’operatore allo sportello che avrà l’ardire di provare a congedarvi con un ulteriore “No, tu no”.

Questi sono i riferimenti legali che stabiliscono il diritto all’apertura del conto corrente di base, anche per i richiedenti asilo con la sola ricevuta e le persone senza fissa dimora:
– Testo unico bancario d.lgs 385/1993
– DECRETO ministero economia e finanze 70/2018
– DIRETTIVA SUI DIRITTI DELLO STRANIERO NELLE MORE DEL RINNOVO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO del 05/08/2006
– DECRETO CURA ITALIA SULLA PROROGA DELLA VALIDITA’ DEL PERMESSO DI SOGGIORNO FINO AL 31/08/2020 A CAUSA DELL’EMERGENZA COVID-19
– Circolare interna di Poste Italiane Srl n.129/2019
– Il 19 aprile 2019 l’ABI (Associazione Bancaria Italiana) ha diramato una nota ai Direttori Generali e ai responsabili delle diverse aree delle banche associate, chiarendo espressamente che l’esibizione non soltanto del permesso di soggiorno per richiesta asilo ma anche della sola ricevuta di cui al terzo comma dell’art. 4 del d.lgs. 142/2015 è documento sufficiente all’apertura di un conto corrente di base
– Circolare interna di Poste Italiane Srl n. 76/2020

Per concludere, ci congratuliamo con l’Avvocata Loredana Leo e ASGI, per l’ulteriore passo compiuto a favore di chi, nonostante la segregazione, prova ogni giorno a trovare un’occupazione, una casa con un contratto regolare e beni di consumo che tanto giovano agli italiani, anche a quelli che non sanno arrossire ricordando le nefandezze del colonialismo di ieri e di oggi, né ringraziare chi ora viene in pace.

Asylum seekers are entitled to open a basic bank account even when they are waiting for their residence permit to be issued or for a meeting with the Commission.
DECRETO DEL TRIBUNALE

The decision is very important, because it confirms a right already established by the Testo Unico Bancario dlgs385/1993, by the DECREE of the Ministry of Economy and Finance 70/2018 and by internal communications of the same Poste Italiane (n.129/2019 and n.76/2020), but almost always inapplied.
The Court of Rome, on 21 December 2020, by means of a decree “inaudita altera parte” (i.e. a preventive decision without the need to hear Poste Italiane, ordered the opening of the account, clearly stating that the refusal by the Post Office and Banks to open a basic current account to asylum seekers (even when they only have a permit receipt) is unlawful and constitutes discrimination.
We enclose the judgment, which we advise all interested parties to print out and take with them, as a gift to the operator at the Post Office or at the Bank, who will dare to try to dismiss with a further “No, not you”.
These are the legal references establishing the right to open a basic current account, including for asylum seekers with only a receipt and persons without residence:
– Testo unico bancario d.lgs 385/1993
– DECRETO ministero economia e finanze 70/2018
– DIRETTIVA SUI DIRITTI DELLO STRANIERO NELLE MORE DEL RINNOVO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO del 05/08/2006
– DECRETO CURA ITALIA SULLA PROROGA DELLA VALIDITA’ DEL PERMESSO DI SOGGIORNO FINO AL 31/08/2020 A CAUSA DELL’EMERGENZA COVID-19
– Circolare interna di Poste Italiane Srl n.129/2019
– Il 19 aprile 2019 l’ABI (Italian Banking Association) has issued a note to the General Managers and to the heads of the different areas of the member banks, expressly clarifying that the presentation not only of the residence permit for asylum application, but also of the receipt, referred to in the third paragraph of art. 4 of the legislative decree 142/2015 is a sufficient document to open a basic current account
– Circolare interna di Poste Italiane Srl n. 76/2020

In conclusion, we congratulate Lawyer Loredana Leo and ASGI, for the further step taken in favour of those who, despite segregation, try every day to find a job, a house with a regular contract and to consume goods that so much benefit Italians, even those who do not know how to blush remembering the evils of colonialism of yesterday and today, nor thank those who now come in peace.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *