Fermiamo il virus insieme
campagne,  eventi,  informative

Fermiamo il virus insieme

Fin dagli anni della scuola  primaria, se saremo stati curiosi e sufficientemente intuitivi, sappiamo che gli spostamenti dell’uomo sono la parte più vitale e interessante della storia dell’umanità. Questa constatazione è una delle ragioni del nome del nostro Progetto Pensare Migrante, composto da persone di diversa provenienza geografica.

“Siamo un gruppo di giovan* attivist*, richiedent* asilo e titolar* di protezione internazionale. Veniamo da tante parti del mondo, spesso siamo arrivati con mezzi che definire di fortuna è un eufemismo. Per lavorare, studiare, muoverci, utilizziamo i mezzi pubblici, e il nostro occhio di viaggiatori attenti ci fa rendere conto di quanto sia difficile mantenere il distanziamento sociale necessario a evitare il contagio, e quanto sia importante invece utilizzare i dispositivi di protezione e adottare comportamenti sicuri.
Per una settimana, con il progetto “Migrants Save the World”, saremo presso i principali capolinea della Capitale, per sensibilizzare e distribuire, a chi sale e scende da autobus, metro e tram, le informative redatte da Pensare Migrante e tradotte in più lingue, sui protocolli di prevenzione anti COVID, offrendo anche mascherine e gel.”
 

Migrants save the World è una campagna di sensibilizzazione: un gruppo di volontari sarà itinerante presso i principali capolinea della Capitale, nell’allestire presidi con un tavolino da cui distribuire, a chi sale e scende da autobus, metro e tram, le informative redatte da Pensare Migrante e tradotte in più lingue, e offrendo mascherine e erogazione di gel.

Per fare questo, abbiamo bisogno del vostro supporto! Così abbiamo lanciato una raccolta fondi su BuonaCausa.
23 Novembnre
Stamattina, i volontari hanno fatto la loro prima uscita alla fermata della metro di Ponte Mammolo, per ricordare da viaggiatori a chi viaggia sui mezzi pubblici l’importanza dei protocolli di prevenzione dal Covid-19.
Grazie alle donatrici e ai donatori che per primi ci hanno sostenuto su BuonaCausa, le informative in italiano, inglese e francese, mascherine chirurgiche, guanti e gel igienizzante sono stati distribuiti ai passanti e ai pendolari.
Le persone hanno accolto bene l’iniziativa, partita da un gruppo di rifugiate e rifugiati e migranti nel nostro Paese, attiviste e attivisti di Pensare Migrante, anche fermandosi per pochi minuti ad ascoltare.
Alla fine, per salvare il mondo dal virus non servono i super poteri ma semplici regole sanitarie di base per prevenire il contagio.
 
Ascolto, condivisione, partecipazione, informazione possono andare avanti anche e soprattutto quando tutto sembra fermarsi, quando le barriere tra le persone sembrano diventare sempre più grandi.
 

Continuate a sostenerci e a seguire l’iniziativa nelle storie Instagram di Pensare Migrante.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *